Bookatini da Oscar

L'Oscar lo darei a voi che siete stati capaci di venire in ufficio nonostante abbiate passato tutta la notte appesi alla TV per vedere se Paolo Sorrentino ce la faceva a tornare a casa con la statuetta. Vi siete addormentati sul più bello e avete appena finito di odiare un vostro collega che raccontava a tutti: l'ho detto io, lo sapevo io ecc. ecc. La prossima volta fatevi dire dal vostro collega chi vincerà l'Oscar e andate a letto quattro ore prima. Ecco perché voglio cominciare con un bookatino dedicato al posto più bello del mondo (dopo il bagno): il letto.

  •  E se il letto fosse un gigantesco libro, non sarebbe meraviglioso? Ci ha pensato Ruth Beale. L'artista ha realizzato un lettone morbido a forma di libro. Ora si trova in mostra a Londra presso la Peckham Library  e pare comodissimo.  (Via Huffington Post).

 

  • Se siete in vena di cercare le vostre anime gemelle letterarie, ecco la proposta di Feltrinelli, Le Affinità ElettiveIn breve, cercate i libri preferiti, create il vostro profilo letterario, scoprite le vostre affinità elettive, le anime letterarie che condividono con voi le stesse emozioni, le stesse pagine, gli stessi sogni. Sembra un gioco carino nella pausa pranzo. Fatemi sapere cosa scoprite.

 

  • Sfoggiate cultura. Quali sono i libri dei film da Oscar? Saperlo oggi, vi farà sembrare super informati. Leggetelo qui. E se volete proprio stupire, procuratevi una copia della sceneggiatura La grande bellezza di Paolo Sorrentino e Umberto Contarello (Skira, 2013). Chi legge le sceneggiature ha l'aria da intellettuale. (via Libreriamo.it)

 

  • Restiamo nell'ambito dei libri che diventano film. Indovinate dove si trovano in questo momento i fratelli Taviani? A Certaldo (Firenze), paese dove Boccaccio visse e morì.  'Meraviglioso Boccaccio' è il film di Paolo e Vittorio Taviani ispirato ad alcune novelle del Decameron. La scenografa, Emita Frigato, nel 2011 vinse il David Donatello per il film Noi credevamo di Mario Martone. E se fosse il prossimo film italiano candidato all' Oscar? Vedete se lo sa già il vostro collega! (via Ansa.it)

Giovanna Iorio

“Avere la libertà di parola non è abbastanza. Bisogna imparare a parlare liberamente.” C. Hitchens

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.