Marijuana, gatti che parlano, gare di velocità tra lettori e altre cose

  • Il mistero della settimana è quello dei 5 kg di marijuana spediti agli uffici della casa editrice St. Martin's e intercettati dalla polizia di Manhattan prima dell'arrivo a destinazione. Il pacco proveniva dalla California ed era indirizzato a un certo Karen Wright, che però si è rivelato essere un nome fittizio. Qual è il messaggio del generoso donatore, che allusione letteraria si nasconde dietro il suo gesto? E' stato forse il tentativo ingegnoso ordito da uno scrittore esordiente per farsi leggere il manoscritto? Vi terremo aggiornati. (via Huffington Post)
  • Cosa fuma Murakami per scrivere i suoi libri? Non lo sappiamo per certo, ma gli ingredienti che ritroviamo in ogni suo romanzo ci fanno venire dubbi più che leciti: 25% di gatti (che parlano) 16% di scene oniriche, 25% di donne dissociate…(via Html Giant)
  • L'equivalente letterario della gara a "chi ce l'ha più lungo", è la gara a chi ha la libreria più fornita, chi ha letto più libri, chi è sopravvissuto all'Ulisse di Joyce e lo può dimostrare ma soprattutto chi legge più velocemente. Questa è la skill più ambita e finalmente c'è uno strumento scientifico che può porre fine alle dispute tra nerd e decretare chi viene prima a capo di un libro, ché la velocità non è sempre una cosa di cui vergognarsi.
  • Mai disturbare il lettore che legge! Sembra logico ma per molti non lo è. Se alla fermata del pullman la sciura Maria vuole coinvolgervi in una discussione sull''arrivo della fantomatica mezza stagione o in metro l'amica fashion addicted vi sta attaccando la pezza su come il vero trend della primavera 2012 sia il verde menta (non smeraldo, tantomeno militare), ecco allora è giusto sfoggiare queste sovraccopertine: Go away, I'm reading!, Fiction>Reality, Reading>Talking,,.
  • Niente da fare, la categoria "Letteratura" su Youtube non la creano, ma su Reddit ne hanno fatta una in via ufficiosa che si chiama  Litvideos e raccoglie tutti i video letterari di cui abbiamo bisogno. Tra i più popolari ci sono Mark Twain ripreso da Thomas Edison e un'intervista completa del 1958 a Aldous Huxley. (via Galleycat)

Viviana Lisanti

 
Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.