Rimedi letterari per affrontare settembre

Settembre è il più crudele dei mesi, parafrasando quel tale, soprattutto quando si ha a che fare con lo stress da rientro e il ritorno sui banchi di scuola (vostro o dei vostri figli poco importa). Per questo oggi Bookatini vi propone qualche rimedio letterario per cercare di alleviare un po' le vostre sofferenze e strapparvi un sorriso. Buona lettura. 

  • Siete appena tornati a lavoro e non ne potete già più? Consolatevi con le bizzarre professioni che questi 20 scrittori hanno dovuto praticare prima di diventare famosi. Steinbeck, per esempio, lavorava in un incubatoio ittico, mentre Burroughs faceva il disinfestatore. Vi sentite già un po' meglio, vero? (via The Telegraph)
  • Avete mille impegni che vi attendono e temete di non aver più tempo per leggere? Qui ci sono 46 romanzi brevi (o racconti lunghi, ché nessuno ha mai davvero capito la differenza) che risolvono una volta per tutte questo fastidioso problema. Tra classici e contemporanei, c'è solo l'imbarazzo della scelta (io vi consiglio Il risveglio di Kate Chopin, davvero bellissimo). (via BuzzFeed)
  • Qui, invece, vi segnalo 10 biblioteche originali e bellissime. La mia preferita è la "little free library" (la numero 10), qual è la vostra? (via The Telegraph)

Buona settimana e buon settembre!

Alessandra Ribolini

Traduttrice e teacher, ma soprattutto wannabe finta bionda senza averne l'aria

2 Commenti
  1. Mi permetto di aggiungere il morto che parla, ma parla benissimo.
    Un 47° romanzo breve – “Ieri” di Agota Kristof.