Tè, dolcetti e cuori spezzati

Bentornati al consueto appuntamento con Bookatini, l'unica rubrica letteraria che tra un dolcetto e una tazza di tè riesce a parlare con una certa nonchalance di amori infranti e cuori spezzati. Buona lettura. 

  • Qualche losco figuro vi ha spezzato il cuore e, se possibile, vorreste evitare di ripetere l'esperienza? Oppure siete bruttissime persone e aspirate senza tante remore a essere voi un seduttore impenitente? In ogni caso vi sarà di utile conforto questa rassegna dei più spietati rubacuori della letteratura. Si va da Amleto a Dorian Gray passando per George Wickham (Orgoglio e pregiudizio), Catherine Earnshaw (Cime tempestose), Rodolphe Boulanger (Madame Bovary) e Edward Rochester (Jane Eyre); per poi arrivare a loro, i sovrani indiscussi Daisy Buchanan (Il grande Gatsby) e Rhett e Scarlett di Via col vento. E se ancora non vi basta c'è anche la rassegna degli scrittori spezzacuore. Poi non dite che non vi avevo avvertito. (via HuffPost Books)
  • E dopo tanta amarezza, una dolcissima news: da Starbucks è arrivata la burrobirra. Avete capito bene, cari i miei babbani; pare infatti che da qualche tempo a quasta parte nella catena di caffetterie più famosa del mondo sia possibile sorseggiare la mitica (e buonissima) butterbeer. Ma c'è dell'altro: per ordinarla è necessario conoscere la ricetta e comunicarla con tutta la circospezione del caso al barista. Cosa volete di più dalla vita? (via Dalebacar)
  • Certo che però Starbucks è un pochino fuorimano per noi, mannaggia; ma niente musi lunghi, sono pronta a scommettere che questa linea di tè ispirata ai grandi classici della letteratura saprà consolarvi come si deve. Che dite, vi va un Lolita? O preferite un Moby Dick? O andiamo di Sherlock Holmes per tutti? (via BOOK RIOT)
  • E per accompagnare questi fantastici tè? L'unica cosa all'altezza che mi viene in mente sono questi invitanti dolcetti gentilmente offerti dalla nostra amata Jane Austen. Ai fornelli! (via Paper and Salt)

Buona settimana!

Alessandra Ribolini

Traduttrice e teacher, ma soprattutto wannabe finta bionda senza averne l'aria

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.