Coppola e il ZoeTrope – All Story

coppola-zoetrope-all-story

Attualità & Approfondimento / Coppola e il ZoeTrope – All Story

Questa volta con il suo ultimo film ha aperto la Quinzaine des Réalisateurs al Festival di Cannes. Una scelta inconsueta, che riflette di gran lunga la vocazione low-profile a scapito di riflettori e lustrini. La pellicola è “Tetro”, una storia personale e malinconica di immigrati italiani in Argentina. Lui è Francis Ford Coppola, regista incline a scelte cinematografiche tutt’altro che mainstream. L’exploit di “Tetro”, però, è tanto indie come la sua genesi, ma soprattutto poggia su una solida base narrativa. Il film infatti nasce da un racconto scritto dallo stesso regista e pubblicato sulla sua rivista ZoeTrope – All Story: un trimestrale da lui partorito nel 1997 negli omonimi studi di San Francisco Zoe Trope e da allora perennemente alla ricerca di storie e di scrittori, tenendo ben focalizzata l’intersezione tra narrativa, cinema e fiction.

Il numero di questa primavera si chiama “The Latin American Issue” ed è dedicata ai migliori scrittori emergenti del Sud America, tutti sotto i quarant’anni e mai tradotti prima. I loro racconti appaiono sia in inglese che nella loro lingua d’origine, come lo spagnolo e il portoghese, mentre la copertina è stata realizzata da Guillermo Del Toro, il visionario regista de “Il labirinto del fauno” e “Hellboy”. Da quando infatti nel ’98 Helmut Newton è stato invitato a disegnarne la veste grafica, numerosi artisti si sono succeduti al suo posto: Lou Reed, David Bowie, Tom Waits, Will Oldham, Dennis Hopper, Gus Van Sant, Marjane Satrapi e Peter Greenaway. Gli scrittori, invece, partecipano inviando un racconto di settemila battute, che può diventare un soggetto per un film grazie ai “first serial rights”, una sorta di diritto di prelazione sull’uso di quelle storie. È già successo con Steven Millhauser, la cui short-story è diventata poi “The illusionist” con Edward Norton e Paul Giamatti. Ovviamente a questi, si mescolano altri contributi di personaggi del calibro di Woody Allen, Don De Lillo, Hanif Kureishi, Kurt Vonnegut, Margaret Atwood, Dave Eggers.

“ZoeTrope – All Story” è acquartierato al Sentinel Building di San Francisco, dove vi lavorano tre redattori, che collaborano con Coppola anche all’allestimento dei reading in giro per gli Stati Uniti oltre che a workshops annuali di scrittura, tenuti sia online che al Blancaneaux Lodge del regista in Belize. Le iscrizioni per quello del 19 giugno sono già aperte.

Andrea Rinaldi

La Redazione

Menino vanto altri delle pagine che hanno scritte; il nostro orgoglio sta in quelle che abbiamo letto

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.